mercoledì 1 luglio 2015

Paleo Cobb Salad

La Cobb Salad è un'insalata molto famosa di origine americana, inventata nel 1930 da Mr. Cobb, una delle leggende racconta che Robert Howard Cobb (proprietario di un ristorante a Hollywood) non aveva mangiato per l'intero giorno ed era quasi mezzanotte, e così mise insieme degli avanzi trovati in frigorifero e alcuni pezzi di pancetta rimasti in una padella ed ecco nascere l'Insalata di Cobb, era così buona che fu inserita prontamente nel menù del locale diventando ben presto un piatto popolare e presente tuttora nel menù di ogni ristorante americano.
L'insalata di Cobb originale è a base di diverse varietà di lattughe, pomodori, pancetta, pollo, uova sode, avocado, olive nere, erba cipollina e formaggio erborinato. Mentre nelle ricette gli ingredienti che la compongono sono simili, diversi i dressing utilizzati per accompagnarla. 
Perciò, per adattare il piatto all'alimentazione Paleo, ho eliminato il formaggio e per il condimento ho unito olio extravergine di oliva, spremuta di limone, erba cipollina e latte di cocco, portando in tavola una Cobb Salad dal sapore equilibrato, consistenze morbide e croccanti si fondono a note dolci e acide, semplicissima da realizzare, ideale per riciclare avanzi di pollo e le olive rimaste nel barattolo, nutriente e vitaminica, variopinta, fresca e appetitosa. 
Paleo Cobb Salad di Armonia Paleo

Paleo Cobb Salad di Armonia Paleo
Paleo Cobb Salad 
Ingredienti per 2 porzioni
Per l'Insalata
  • 200 gr di petto di pollo
  • 2 uova sode 
  • 100 gr di pancetta fresca di maiale
  • ½ avocado 
  • 100 gr di pomodori rossi
  • 300 gr di lattuga iceberg
  • 100 gr di lattuga romana
  • 50 gr di olive nere denocciolate
Per il condimento
Procedimento
  1. Preparare le uova sode: mettere le uova in un pentolino e coprire con acqua, portare a ebollizione e cuocere a fuoco medio per 9 minuti. Al termine della cottura mettere in acqua fredda, sgusciare e tagliare le uova sode a pezzetti.
  2. Lavare bene le due varietà di lattuga, asciugare con una centrifuga e tritare grossolanamente.
  3. In una padella cuocere la pancetta fino a quando sarà ben dorata e croccante, togliere dalla padella e tagliare a listarelle.
  4. Scaldare una bistecchiera in ghisa o un griglia e cuocere il petto di pollo, dorare bene da entrambi i lati poi tagliare a pezzetti.
  5. Tagliare il pomodoro a cubetti e togliere i semi.
  6. Tagliare le olive denocciolate a rondelle.
  7. Tagliare la polpa di avocado a cubetti e spruzzare con spremuta di limone.
  8. Preparare il condimento: in una ciotola diluire il sale con la spremuta di limone, aggiungere l'olio extravergine di oliva, il latte di cocco e l'erba cipollina tagliata finemente. Mescolare bene fino ad ottenere un'emulsione.
  9. Disporre le due varietà di lattuga in una grande insalatiera. 
  10. Comporre sopra la lattuga il resto degli ingredienti in file verticali nell'ordine preferito: una fila di uova sode a pezzetti, avocado a cubetti, pollo, olive nere, pancetta, pomodori.
  11. Servire l'insalata con il condimento a parte, poi versare sull'insalata e mescolare bene.
Suggerimenti: Le uova si possono rassodare con un giorno di anticipo. La lattuga romana e la lattuga iceberg si possono sostituire con altre varietà di lattuga o insalata. Il petto di pollo si può sostituire con avanzi di pollo lesso o arrosto. 
Note: Per chi segue il Protocollo Autoimmune Paleo, eliminare dall'insalata le uova e i pomodori.
Paleo Cobb Salad di Armonia Paleo
Con questa ricetta degli Stati Uniti d'America partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario Mondiale, ospitato in questa tappa dal blog Briciole.
Paleo Cobb Salad di Armonia Paleo
Ti potrebbero anche interessare:
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

venerdì 26 giugno 2015

Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco

I frutti di bosco sono tra i frutti più consigliati grazie all'alto contenuto di antiossidanti, l'estate è la stagione giusta per gustarli e se abbiamo l'opportunità di qualche passeggiata tra i boschi di montagna è facile trovare lamponi, fragoline, more o mirtilli tra la vegetazione. Ottimi gustati semplicemente, aggiunti alle macedonie di frutta o nei frullati, oggi li ho mescolati a cocco e chufa per ottenere dei buonissimi bonbon dal bel colore e dal sapore particolare, la chufa conferisce un gusto delicato di mandorla che si unisce alla dolcezza esotica del cocco e al sapore inconfondibile dei frutti di bosco. 
Adatti a tutti perché non contengono cereali, né latticini, non ci sono uova e nemmeno frutta secca, veloci da preparare e senza cottura. Pratici per uno spuntino o per una fresca colazione, questi bonbon sono energetici, ricchi di fibre, vitamine e antiossidanti.
Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco di Armonia Paleo

Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco di Armonia Paleo
Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco

Ingredienti per 28-30 Bonbon
Procedimento
  1. Lavare e asciugare delicatamente i frutti di bosco.
  2. Mettere tutti gli ingredienti in un robot da cucina, attivare le lame fino ad ottenere un composto ben amalgamato.
  3. Prelevare dal composto delle porzioni grandi come una noce e formare delle palline.
  4. Adagiare le palline sopra un foglio di carta da forno e mettere in frigorifero a solidificare per 30-40 minuti.
  5. Togliere dal frigorifero e mettere i bonbon in pirottini di carta.
  6. Servire.
SuggerimentiMescolare accuratamente il burro di cocco nel vasetto prima di pesare la quantità occorrente, eventualmente immergere il vasetto in poca acqua calda per qualche minuto per ammorbidire il burro di cocco.
Per la preparazione dei Bonbon si possono utilizzare frutti di bosco a proprio gusto, volendo anche soltanto una varietà. I Bonbon si conservano in frigorifero oppure si possono congelare.
Info: Il Burro di Cocco contiene acido caprilico e acido laurico, fortemente raccomandato in tutti i programmi di guarigione di anti-fungine e anti-candida.
La Farina di Chufa, ottenuta dal Cyperus esculentus, conosciuto in Italia come cipero o zigolo dolce, in Spagna come chufa e in Nigeria come tiger nuts, è il tubero di una pianta erbacea. Il tubero di cipero è senza glutine e adatto per il Protocollo Paleo Autoimmune, ha un sapore unico, molto gradevole, naturalmente dolce senza aggiunta di zuccheri, dal gusto simile a mandorla e nocciola. Per il suo alto contenuto di fibre garantisce un grande effetto di sazietà ed è benefico per l'intestino, inoltre è ricco di sali minerali quali ferro, potassio, rame, magnesio e fosforo.
I frutti di bosco sono un concentrato di vitamine, in particolare C e A, contengono ferro e potassio, sono ricchi di fibre utili per regolare le funzioni intestinali e preziosi per il loro contenuto di antiossidanti nel rallentare i processi di invecchiamento.
Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco di Armonia Paleo

Bonbon di Cocco, Chufa e Frutti di Bosco di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

mercoledì 24 giugno 2015

Nastri di Zucchine con Fiori di Zucca e Olive

Ero alla ricerca di un contorno veloce ma che fosse un po' diverso dalla solita insalata, mangiare le solite cose mi annoia, mi piace cambiare, provare nuovi abbinamenti e creare nuove ricette. Nella stagione estiva prediligo le verdure crude a quelle cotte, le zucchine sono buone anche crude e nella ricetta di oggi le ho abbinate a fiori di zucca, olive ed erbe aromatiche, un contorno rinfrescante che si realizza in poco tempo, non occorre accendere i fornelli, è sfizioso e adatto per accompagnare i piatti di carne, uova e pesce. 
Nastri di Zucchine con Fiori di Zucca e Olive di Armonia Paleo
Nastri di Zucchine con Fiori di Zucca e Olive

Ingredienti per 1-2 porzioni
Procedimento
  1. Togliere le estremità dalle zucchine, lavare bene e asciugare. Con un pelapatate tagliare le zucchine nel senso della lunghezza per formare dei nastri.
  2. Preparare la citronette: in una ciotola sciogliere il sale con la spremuta di limone, unire l'olio extra vergine di oliva e mescolare bene fino ad ottenere un'emulsione.
  3. Eliminare il gambo e il pistillo dai fiori di zucca, lavare delicatamente i fiori e tagliare a striscioline.
  4. Disporre i nastri di zucchine in un piatto, aggiungere i fiori di zucca tagliati a striscioline, le olive e le foglioline delle erbe aromatiche. Versare la citronette e mescolare bene. 
  5. Servire.
Stagionalità: Le zucchine si trovano tutto l'anno, tuttavia la stagione di raccolta va da giugno ad agosto. 
Info: Le zucchine sono molto digeribili, diuretiche e utili per il buon funzionamento dell'intestino, hanno un buon contenuto di acido folico e potassio, inoltre sono anche una delle migliori fonti di luteina, antiossidante che svolge un'azione protettiva per la vista.
Nastri di Zucchine con Fiori di Zucca e Olive di Armonia Paleo

Nastri di Zucchine con Fiori di Zucca e Olive di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

lunedì 22 giugno 2015

Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese

Inizio la settimana con la colazione dell'Imperatore, il Kaiserschmarren, una frittata dolce tagliata a pezzetti, uno dei dolci austriaci più famosi, molto diffuso anche in Trentino e in Alto Adige servito principalmente nei rifugi e nei masi di montagna, accompagnata da una composta di frutti di bosco, generalmente di mirtilli rossi.
L'origine del Kaiserschmarren (dal tedesco "Kaiser" significa imperatore e "schmarren" schiocchezze o spezzettato) è incerta, s'intrecciano diverse leggende, una di queste racconta che l'imperatore austriaco Francesco Giuseppe, sorpreso dal maltempo nel corso di una battuta di caccia, si fermò presso una famiglia di contadini nel bosco che gli offrirono come spuntino la frittata, la moglie del contadino disse che era una "sciocchezza" ma all'imperatore piacque talmente tanto che fu soprannominata Kaiserschmarren - "Frittata spezzettata dell'Imperatore". Nella mia versione ho eliminato cereali e latticini, adattando la ricetta all'alimentazione Paleo, la preparazione è molto semplice, appunto una "sciocchezza" ma è talmente buona che piacerà a tutti, grandi e bambini.  
Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese di Armonia Paleo

Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese di Armonia Paleo
 Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese

Ingredienti per 2 porzioni
Per la Composta di Frutti di Bosco
Per la Decorazione
Procedimento
  1. Mettere l'uvetta in ammollo in acqua naturale per 10 minuti.
  2. Preparare la composta di frutti di bosco: Lavare i frutti di bosco e mettere in un pentolino con il miele e la spremuta di limone. Mescolare ogni tanto con un cucchiaio di legno schiacciando i frutti contro i bordi del pentolino. Cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti fino ad ottenere una salsa densa.
  3. In una ciotola miscelare il cocco grattugiato con la farina di mandorle.
  4. In una terrina sbattere i tuorli e il latte di cocco con l'aiuto di una frusta, aggiungere la miscela di cocco e mandorle macinate, unire l'uvetta scolata e strizzata, mescolare bene il composto. Infine aggiungere gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente il composto dal basso verso l'alto.
  5. In una padella piuttosto larga (preferibilmente di ghisa o rivestita in pietra) unta con olio di cocco, versare il composto, che dovrà avere lo spessore di circa 1 cm, e cuocere da entrambi i lati fino a doratura. Al termine della cottura tagliare la frittata a pezzi irregolari.
  6. Disporre la frittata nei piatti, cospargere con cocco grattugiato e accompagnare con la composta di frutti di bosco.
  7. Servire calda.
SuggerimentiLa composta di frutti di bosco si conserva in un vasetto di vetro chiuso, in frigorifero per 4-5 giorni. Con una padella del diametro di 20 cm, dividere il composto a metà e cuocere in due tempi perché altrimenti la frittata risulterebbe troppo alta.
La composta di frutti di bosco si può sostituire con la Mousse di Mela.
Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese di Armonia Paleo

Kaiserschmarren - Frittata Dolce Tirolese di Armonia Paleo
Ti potrebbe anche interessare:
- Guida dell'Austria

Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

sabato 20 giugno 2015

Straccetti di Pollo con Verdure e Pancetta alla Curcuma

Sappiamo l'importanza di evitare pesticidi e insetticidi negli alimenti, la scelta di prodotti biologici è la migliore per la nostra salute e per l'ambiente. Sono convinta che dobbiamo cercare di acquistare il più possibile prodotti biologici per evitare l'esposizione agli antiparassitari, che da alcune ricerche si sono dimostrati particolarmente dannosi per la salute, principalmente per i bambini e per chi ha problematiche autoimmuni. Gli insetticidi utilizzati in agricoltura possono avere un impatto sullo sviluppo neurocognitivo dei bambini, a dimostrarlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Environment International, che ha analizzato l'esposizione di insetticidi piretroidi sulle donne in gravidanza. (Fonte: ScienceDaily)
Inoltre i cibi biologici hanno un contenuto superiore di proprietà nutrizionali ed un sapore migliore. 
Perciò, appena posso, vado al mercato biologico dei contadini per l'acquisto delle verdure, nella ricetta di oggi ho cucinato carote e zucchine con gli straccetti di pollo, un piatto unico di ispirazione etnica, veloce da realizzare.
Straccetti di Pollo con Verdure e Pancetta alla Curcuma di Armonia Paleo
 Straccetti di Pollo con Verdure e Pancetta alla Curcuma

Ingredienti per 2 porzioni
Procedimento
  1. Mondare le verdure: togliere le estremità dalle zucchine e raschiare le carote con una spazzola per verdura. Tagliare a rondelle le zucchine e le carote.
  2. In una casseruola rosolare la pancetta tagliata a listarelle nell'olio di cocco, aggiungere le verdure e lo zenzero pelato e tagliato a julienne e cuocere per 15-20 minuti.
  3. Unire i petti di pollo tagliati a striscioline nella casseruola e cuocere per 10 minuti, rimestando ogni tanto.
  4. Diluire la curcuma nel latte di cocco e versare nella casseruola, insaporire con sale integrale dell'Himalaya, rimestare e addensare per 1-2 minuti.
  5. Servire.
Suggerimenti: Il petto di pollo si può sostituire con fesa di tacchino. 
Stagionalità: Le zucchine si trovano tutto l'anno, tuttavia la stagione di raccolta va da giugno ad agosto. Le carote si trovano durante tutto l'anno.
Info: Le zucchine sono molto digeribili, diuretiche e utili per il buon funzionamento dell'intestino, hanno un buon contenuto di acido folico e potassio, inoltre sono anche una delle migliori fonti di luteina, antiossidante che svolge un'azione protettiva per la vista. 
Le carote sono una miniera di sali minerali quali ferro, calcio, magnesio, rame e zinco, sono ricche di betacarotene (vitamina A), il pigmento che caratterizza il tipico colore arancione della carota, necessario per la corretta crescita dei tessuti corporei, la protezione delle mucose e mantenere la pelle sana, antiossidante contro gli effetti dannosi dei radicali liberi. Inoltre contengono vitamina B, C, D e E. Le carote hanno la proprietà di proteggere lo stomaco dalle infiammazioni e sono efficaci per riequilibrare le funzioni dell'intestino.
All'acquisto scegliere carote di consistenza soda e compatta, senza macchie o lesioni, si conservano in frigorifero per 5-7 giorni. Dopo la cottura, le carote vanno riposte in frigorifero poiché a temperatura ambiente possono formare nitrosammine, sostanze ad azione cancerogena. 
Straccetti di Pollo con Verdure e Pancetta alla Curcuma di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

giovedì 18 giugno 2015

Muffins con Ciliegie e Pistacchi

Tempo di Ciliegie: in giro per l'Italia sagre ed eventi in onore di questo frutto irresistibile dal caratteristico colore rosso e dalle numerose proprietà nutrizionali. Vignola e Marostica le cittadine più note per la produzione di ciliegie, che hanno ottenuto il riconoscimento IGP, tra le varietà migliori si annoverano Bigarreau e Ferrovia. 
Le ciliegie si possono gustare semplicemente raccolte dall'albero oppure aggiunte alla macedonia di frutta o come abbiamo visto nella Tartare di Frutti RossiDa più di un mese non cucino dolci e oggi ho preparato dei muffins originali con le ciliegie protagoniste, adatti per la colazione o come ricarica al termine dell'attività fisica, ottimi per uno spuntino o per la merenda dei bambini. 
Muffins con Ciliegie e Pistacchi di Armonia Paleo

Muffins con Ciliegie e Pistacchi di Armonia Paleo
 Muffins con Ciliegie e Pistacchi

Ingredienti per 6 Muffins
Procedimento
  1. In un macina spezie o in un macinino da caffè elettrico macinare finemente i pistacchi e le mandorle.
  2. In una ciotola unire la miscela di farina di mandorle e pistacchi con il bicarbonato di sodio e il sale.
  3. In un'altra ciotola, sbattere con una frusta le uova con lo zucchero di cocco o il miele, aggiungere l'olio di cocco fuso e tiepido poco per volta.
  4. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi e amalgamare bene.
  5. Aggiungere al composto le ciliegie denocciolate e tagliate a pezzetti.
  6. Distribuire il composto in pirottini di carta inseriti nelle cavità degli stampi da muffins, inserire una ciliegia intera al centro di ogni muffin lasciando fuori il gambo.
  7. Cuocere in forno statico a 170°C per 30-35 minuti, regolandovi col vostro forno e facendo la prova dello stecchino a fine cottura.
  8. Lasciar raffreddare e servire.
Suggerimenti: I muffins si conservano in frigorifero per 1-2 giorni. 
Da consumare con moderazione.
InfoLe ciliegie contengono vitamina A e C, potassio, ferro e magnesio, hanno proprietà diuretiche, lassative, remineralizzanti, ricche di antiossidanti utili per combattere i radicali liberi. 
Muffins con Ciliegie e Pistacchi di Armonia Paleo

Muffins con Ciliegie e Pistacchi di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook 

lunedì 15 giugno 2015

Paleo Moussakà di Zucchine

L'estate si avvicina e la nostalgia di luoghi lontani arriva insieme alle prime giornate calde, la mente vola verso spiagge bianche e mare azzurro, ricordi di viaggi nella penisola ellenica si affacciano mentre mi ritrovo a grigliare zucchine sulla griglia rovente... il sole cocente della Grecia, il fascino del passato nei siti archeologici, profumo di origano e cannella intanto che preparo il ragù nella mia cucina. Preparare la Moussakà ti porta inevitabilmente in Grecia, t’immagini seduto a un tavolo in una di quelle piccole taverne rustiche e accoglienti all'ombra di pergolati di uva rampicante.
La Moussakà è uno dei piatti tradizionali più popolari della Grecia, si trova in quasi tutte le trattorie ed è servita nelle grandi occasioni familiari. Tradizionalmente è preparata con melanzane fritte, carne di manzo o agnello, patate e besciamella arricchita con formaggi e uova, ma ogni famiglia o ristorante ha versioni differenti.

Nella mia speciale versione Paleo non ci sono ovviamente né cereali né latticini, ho sostituito le melanzane con zucchine grigliate e le patate bianche con batate dolci, una besciamella gratinata soffice e corposa senza uova per adattare il piatto anche a chi ha intolleranze o per chi segue il Protocollo Autoimmune Paleo. La preparazione è un po' lunga, ma sia le zucchine sia il ragù si possono preparare il giorno prima. Vediamo, quindi, come realizzare questo sformato di carne e verdure ricco di profumi speziati, molto sostanzioso e appetitoso, un piatto che ti porta in vacanza!
Paleo Moussakà di Zucchine di Armonia Paleo

Paleo Moussakà di Zucchine di Armonia Paleo
Paleo Moussakà di Zucchine

Ingredienti per 6 porzioni
Per la Besciamella
Procedimento
  1. Preparare il ragù: far dorare in un tegame con l'olio di cocco il trito di aglio, cipolla, sedano e carota, cuocere le verdure tritate girando di tanto in tanto, per 7-8 minuti. Unire la carne, far rosolare per circa 5 minuti e insaporire con il sale, aggiungere la foglia di alloro, la cannella e l'origano. Quando la carne sarà ben rosolata aggiungere l'aceto di mele e far evaporare. Diluire l'arrowroot in 2-3 cucchiai di acqua fredda e versare sulla carne, mescolare bene e aggiungere l'acqua naturale. Chiudere il tegame con un coperchio e cuocere a fuoco basso per 20-30 minuti, rimestando ogni tanto, fino a quando la maggior parte del liquido sarà evaporato. Togliere dal fuoco e scartare la foglia di alloro.
  2. Eliminare le estremità dalle zucchine, lavare e affettare nel senso della lunghezza allo spessore di circa 0,5 cm. Grigliare le zucchine sopra una bistecchiera in ghisa calda oppure una griglia. 
  3. In una pentola con acqua bollente lessare la batata dolce con la buccia per 10-15 minuti, fino ad ottenere una cottura "al dente". Scolare, togliere la buccia e tagliare a fette di 3-4 millimetri.
  4. Preparare la besciamella: in un pentolino scaldare l'olio di cocco e aggiungere la farina di cocco, mescolare e cuocere per 1 minuto. Versare il latte di cocco e rimestare continuamente con una frusta finché la salsa si addensa, insaporire con sale e noce moscata grattugiata. Togliere il tegame dal fuoco.
  5. Diluire l'arrowroot con 2-3 cucchiai di acqua fredda, unire alla besciamella e amalgamare bene il composto che si addenserà rapidamente.
  6. In una pirofila da forno (misure 26 x 19 x 5 cm), unta con olio di cocco sul fondo e ai bordi, disporre un doppio strato di zucchine grigliate, coprire con uno strato di ragù e continuare a strati alterni terminando con il ragù. Adagiare le fette di batata dolce lessate sul ragù, coprire con la besciamella e livellare bene la superficie.
  7. Cuocere in forno statico a 180°C per 30 minuti, fino a quando la superficie sarà leggermente dorata, regolandovi col vostro forno. Per ottenere una doratura più intensa accendere eventualmente il grill del forno per gli ultimi 2-3 minuti.
  8. Togliere dal forno e lasciar riposare la moussakà per circa 20 minuti prima di tagliare a pezzi rettangolari.
  9. Servire.
Suggerimenti: Nella besciamella utilizzare farina di cocco e non cocco grattugiato. La carne di manzo si può sostituire con carne di agnello oppure con un un mix di entrambe. Le batate si possono escludere. Il ragù, le zucchine grigliate e le batate dolci lessate si possono preparare con 1 giorno di anticipo, invece la besciamella è bene prepararla lo stesso giorno di assemblaggio della moussakà. La moussaka si conserva bene per 1-2 giorni in frigorifero e si può congelare suddivisa in pratiche porzioni.
Stagionalità: Le zucchine si trovano tutto l'anno, tuttavia la stagione di raccolta va da giugno ad agosto. Le batate dolci rosse sono disponibili tutto l'anno.
Info: Le zucchine sono molto digeribili, diuretiche e utili per il buon funzionamento dell'intestino, hanno un buon contenuto di acido folico e potassio, inoltre sono anche una delle migliori fonti di luteina, antiossidante che svolge un'azione protettiva per la vista.
Le patate dolci (Ipomoea batatas) sono tuberi appartenenti alla famiglia delle Convolvulacee. Sono dense di nutrienti, tuttavia hanno un alto indice glicemico e dovrebbero essere limitate se si vuole perdere peso, mentre sono adatte per chi ha già raggiunto il peso desiderato e indicate per la ricarica di chi segue allenamenti intensi. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento.
Note: C'è una grande differenza tra le patate bianche e le patate dolci, le patate bianche fanno parte delle solanacee con un alto contenuto di antinutrienti, lectine e glicoalcaloidi che possono aumentare la permeabilità intestinale (leaky gut) e sono da evitare per chi soffre di una malattia autoimmune, inoltre hanno un indice glicemico maggiore delle patate americane. Le patate dolci (Ipomoea batatas) appartengono alla famiglia delle Convolvulacee, hanno una quantità inferiore di antinutrienti rispetto alle patate bianche, un indice glicemico più basso e una quantità inferiore di amidi, perciò sono una scelta più sana delle patate bianche
Paleo Moussakà di Zucchine di Armonia Paleo

Paleo Moussakà di Zucchine di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook