venerdì 31 ottobre 2014

Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella

Adoro la zucca e non ho resistito a provare un tipico dolce ferrarese, il Budino di Zucca, un dolce al cucchiaio che vi propongo nella mia versione Paleo senza cereali e senza latticini che ho arricchito con una Salsa al Cioccolato aromatizzata alla Cannella. Un dolce che vi piacerà per la cremosità e il delicato profumo di spezie, ideale per concludere un pasto autunnale o per la merenda dei bambini e perfetto per la serata di Halloween. 
Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella di Armonia Paleo

Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella di Armonia Paleo
Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella

Ingredienti per 6 porzioni

Per i Budini di Zucca
Per la Salsa di Cioccolato alla Cannella
Procedimento
  1. In un frullatore oppure con un frullatore a immersione, frullare la polpa di zucca cotta con il latte di cocco, i tuorli d'uovo, il miele, la vaniglia in polvere e l'agar agar.
  2. Versare il composto in un pentolino e portare a ebollizione per 2-3 minuti, mescolando continuamente con una frusta.
  3. Versare il composto in stampi da budino e riporre in frigorifero a solidificare per almeno 3 ore.
  4. Preparare la Salsa di Cioccolato alla Cannella: sciogliere in un pentolino a fuoco basso il cioccolato fondente con l'olio di cocco e la cannella.
  5. Estrarre i budini dagli stampi e decorare con la salsa di cioccolato alla cannella.
  6. Servire.
InfoSi intuisce dal colore giallo-arancio come la polpa della zucca sia ricca di vitamina A, (il betacarotene) un potente antiossidante inibitore dei radicali liberi. Regola intestino e funzioni digestive e benché sia dolce si annovera tra gli alimenti ipocalorici poiché è costituita al 95%  di acqua. Inoltre è una fonte di minerali quali potassio, magnesio, zinco e selenio, luteina e zeaxantina antiossidanti importanti per combattere i radicali liberi e salvaguardare la vista. La zucca si può mangiare anche cruda. Nonostante l'indice glicemico elevato, la zucca ha un contenuto di zuccheri molto basso, perciò non innalza la glicemia considerando poi che è concessa anche ai diabetici. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento.
Stagionalità: La stagione della zucca va da agosto a febbraio.
Conservazione: La zucca acquistata intera ha una durata di parecchie settimane, una volta aperta si può conservare in frigorifero per 4-5 giorni avvolta con pellicola trasparente.
Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella di Armonia Paleo

Budini di Zucca con Salsa di Cioccolato alla Cannella di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

mercoledì 29 ottobre 2014

Baked Chicken Drumstick with Fresh Herbs Kerala Style - Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano

Sono atterrata in India, seconda tappa del viaggio virtuale con i compagni dell'Abbecedario Culinario Mondiale, la nostra ambasciatrice è Cinzia del blog Cindystar.
Descrivere brevemente l'India è impossibile, il grande paese asiatico, dove le foreste tropicali lasciano spazio alle alte vette dell'Himalaya e alle infinite spiagge delle coste meridionali, è composta di diverse regioni e altrettanto varie le culture e l'ambiente che disegnano scenari sempre diversi. 
Molto variegata anche la cucina, ogni regione ha una caratteristica che la distingue, tuttavia accomunate tra loro dall'utilizzo delle spezie, nell'India del nord si consuma carne di agnello e montone, mentre al sud i piatti sono molto piccanti, si preferisce il pollo e si fa largo uso di frutta e riso, avvicinandoci al mare troviamo molte ricette a base di pesce con la differenza sostanziale che al sud è più presente una cucina di base vegetariana.
Inizio a esplorare l'India visitando il Kerala, una bellissima regione del sud denominata "Terra degli Dei" che deve il suo nome alla palma da cocco (chiamata kera) che qui è molto rigogliosa. Il Kerala è un paradiso tropicale con una folta vegetazione e ricche produzioni di spezie e frutta, villaggi di pescatori e piccole cittadine costruite sulle Kettuvallam tipiche case galleggianti dove la vita scorre lenta come l'acqua dei canali che le attraversa. 
Districarsi tra le numerose ricette indiane non è facile sia per il tipo di ingredienti da noi introvabili sia per l'abbondante uso di peperoncino e latticini che voglio evitare. Nella regione del Kerala per cucinare si prediligono le erbe fresche e tanti sono i piatti a base di pollo, mi sono ispirata a una ricetta vista qui che ho modificato variando alcuni ingredienti e ho superato l'antipatia per il coriandolo apprezzando questo pollo marinato profumato alle erbe.
Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano di Armonia Paleo
Baked Chicken Drumstick with Fresh Herbs Kerala Style 
------------
Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano

Ingredienti per 2 porzioni
Per la Marinata alle Erbe
  • 100 gr di cipolla tritata
  • 1 pezzetto di zenzero fresco pelato di circa 2 cm
  • 50 gr di peperone verde (privo di scarti)
  • 30 gr di foglie di coriandolo 
  • 20 gr di foglie di menta 
  • 10 foglie di salvia 
  • 4 anacardi 
  • ¼ di cucchiaino di pepe nero macinato
  • ½ cucchiaino di sale rosa dell'Himalaya
Procedimento
  1. Inserire in un mixer, o in un robot da cucina, tutti gli ingredienti per la marinata, attivare le lame fino ad ottenere una crema omogenea.
  2. Mettere i fusi di pollo in una pirofila da forno e coprire con la miscela di erbe. Chiudere il recipiente e far riposare da 30 minuti a 1 ora o per una notte in frigorifero. Più ore di marinatura renderanno il pollo più morbido e profumato.
  3. Terminato il tempo di marinatura, togliere i fusi di pollo dal frigorifero, aggiungere l'olio di cocco e cuocere in forno a 200°C in modalità statica per 40-45 minuti, girare i fusi di pollo e continuare la cottura per altri 30 minuti.
  4. Cospargere i fusi di pollo con la spremuta di limone, rimettere in forno e continuare la cottura per altri 2 minuti.
  5. Servire caldo con spicchi di limone, la salsa di cottura alle erbe e "Riso" di Cavolfiore.
Suggerimenti: Ho sostituito le foglie di curry (introvabili in Italia) con quelle di salvia che pare abbiano un gusto simile.
Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano di Armonia Paleo

Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano di Armonia Paleo

Con questa ricetta dell'India partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario Mondiale, ospitato in questa tappa da Cinzia del blog Cindystar 
Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano di Armonia Paleo

Fusi di Pollo con Menta e Coriandolo in Stile Kerala Indiano di Armonia Paleo
Ti potrebbe interessare:
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

lunedì 27 ottobre 2014

Zucca Ripiena

La Zucca, ortaggio della stagione autunnale, è divenuta il simbolo di Halloween in tutto il mondo, la festa importata dall'America si avvicina e oggi vi propongo una ricetta appetitosa con la zucca. Ho scelto una piccola zucca butternut con scorza liscia dalla tipica forma a campana che ho farcito con un nutriente e saporito ripieno di carne senza cereali, senza latticini, senza legumi e senza uova per un pasto adatto a grandi e bambini.

Zucca Ripiena

Ingredienti per 2 porzioni
  • 1 zucca butternut varietà con scorza liscia di circa 1 kg
  • 200 gr di carne macinata di manzo
  • 100 gr di carne macinata di vitello
  • 1 cucchiaio di sedano tritato
  • 1 cucchiaio di carota tritata
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva biologico
  • sale rosa dell'Himalaya
Procedimento
  1. Tagliare la zucca a metà verticalmente, pulire l'interno togliendo i semi e i filamenti.
  2. Disporre la zucca, con le parti tagliate verso l'alto, in una teglia foderata con un foglio di alluminio e cuocere in forno a 190°C in modalità statica per circa 45 minuti.
  3. In una padella dorare il trito di verdure con l'olio extravergine di oliva, unire 2 cucchiai di acqua e stufare per qualche minuto fino a far assorbire il liquido.
  4. In una ciotola mescolare i due tipi di carne macinata, unire il trito di verdure cotte e insaporire a piacere con il sale.
  5. Togliere la zucca dal forno, scavare la polpa da ogni metà lasciando circa 1 cm di polpa sul fondo e attorno ai bordi per ottenere un contenitore capiente da riempire. Con una forchetta schiacciare la polpa di zucca estratta e unirla al macinato di carne. Insaporire con un pizzico di sale le due mezze zucche, suddividere il ripieno in entrambe le metà zucche e mettere in forno statico a 190°C per 30-35 minuti.
  6. Servire.
InfoSi intuisce dal colore giallo-arancio come la polpa della zucca sia ricca di vitamina A, (il betacarotene) un potente antiossidante inibitore dei radicali liberi. Regola intestino e funzioni digestive e benché sia dolce si annovera tra gli alimenti ipocalorici poiché è costituita al 95%  di acqua. Inoltre è una fonte di minerali quali potassio, magnesio, zinco e selenio, luteina e zeaxantina antiossidanti importanti per combattere i radicali liberi e salvaguardare la vista. La zucca si può mangiare anche cruda. Nonostante l'indice glicemico elevato, la zucca ha un contenuto di zuccheri molto basso, perciò non innalza la glicemia considerando poi che è concessa anche ai diabetici. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento.
Stagionalità: La stagione della zucca va da agosto a febbraio.
Conservazione: La zucca acquistata intera ha una durata di parecchie settimane, una volta aperta si può conservare in frigorifero per 4-5 giorni avvolta con pellicola trasparente.



Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

giovedì 23 ottobre 2014

Beef Rendang - Spezzatino di Manzo all'Indonesiana

Il Rendang di Manzo è un piatto di origine indonesiana, molto popolare anche in Malesia, viene servito nelle occasioni speciali dopo ore di lenta cottura e una paziente preparazione. Il risultato premia per il tempo dedicato a questa preparazione che rende lo spezzatino di manzo morbido e dal sapore ricco e delizioso. Non esiste una ricetta uguale all'altra, diverse le varietà di spezie, il tipo di carne impiegata è il manzo ma si utilizzano occasionalmente anche agnello, capra, pollo, anatra e fegato. La tecnica di cottura ebbe origine per conservare la carne nel clima tropicale dei paesi asiatici, il Rendang è ricco di spezie tra cui aglio, scalogno e zenzero dalle proprietà antimicrobiche che hanno la funzione di conservanti naturali.
Beef Rendang - Spezzatino di Manzo all'Indonesiana di Armonia Paleo
Beef Rendang - Spezzatino di Manzo all'Indonesiana

Ingredienti per 2 porzioni
Procedimento
  1. Inserire in un macina spezie i chiodi di garofano, i semi di finocchio, i semi di cumino e i semi di coriandolo e macinare fino ad ottenere una polvere. 
  2. Trasferire la miscela in un mixer e aggiungere la cannella, la curcuma, la noce moscata, il pepe, la farina di cocco, lo spicchio d'aglio sbucciato, lo zenzero pelato e tagliato a pezzetti, gli scalogni sbucciati e affettati e la spremuta di lime. Attivare le lame e macinare fino ad ottenere una pasta omogenea.
  3. Massaggiare i pezzetti di carne con la pasta di spezie e  versare la carne in una casseruola con l'olio di cocco. Rosolare la carne per qualche minuto, poi unire il latte di cocco e l'acqua, insaporire con il sale e chiudere con un coperchio. Cuocere a fuoco basso per circa 4 ore, mescolando ogni tanto, fino a quando il liquido di cottura sarà tutto assorbito.
  4. Quando la maggior parte del liquido sarà evaporato (dopo circa 4 ore), togliere il coperchio e alzare la fiamma mescolando continuamente per non far bruciare la carne. Il rendang di manzo è pronto quando non c'è più nessun liquido e la carne è di colore marrone scuro.
  5. Versare le chips di cocco sopra una teglia foderata con carta da forno e tostare in forno statico a 170°C per 2-3 minuti o fino a doratura.
  6. Distribuire la carne nei piatti e cospargere con le chips di cocco tostato.
  7. Servire caldo.
Beef Rendang - Spezzatino di Manzo all'Indonesiana di Armonia Paleo

Beef Rendang - Spezzatino di Manzo all'Indonesiana di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

martedì 21 ottobre 2014

Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa

Gli abitanti di Samoa vivono dei prodotti della natura rigogliosa, nel ricco suolo vulcanico, oltre al cocco, crescono piante di cacao e banane. Nei giorni di festa i samoani preparano l'Umu, una specie di forno costruito sul terreno circondato da rocce, quando le rocce sono abbastanza calde vengono accatastate attorno al cibo che viene avvolto in foglie di banano oppure in fogli di alluminio, altre foglie di banano vengono poi sistemate sul forno per sigillare il calore e cuocere il cibo. Nel corso di questi festeggiamenti si usa preparare una torta tradizionale, la Keke Fa'i, una Torta di Banane. Mi sono ispirata a una ricetta vista qui che ho rielaborato sfornando la mia versione speciale con farina di cocco, senza cereali e senza latticini, morbida e deliziosamente profumata al sapore di banane e cocco.
Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa di Armonia Paleo

Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa di Armonia Paleo
Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa

Ingredienti per 8-10 porzioni

Per la Glassa al Cioccolato 
Per la Decorazione
  • rondelle di banana
Procedimento
  1. Tagliare a fette le banane, inserirle in un robot da cucina con le uova, l'olio di cocco fuso, il miele, la farina di cocco, il cocco grattugiato, il latte di cocco, il bicarbonato di sodio, la vaniglia in polvere e il sale. Attivare le lame per qualche minuto fino ad ottenere un composto ben amalgamato.
  2. Versare il composto in una teglia rotonda (diametro 20 cm) unta con olio di cocco oppure foderata con carta da forno e infornare a 170°C in modalità statica per un'ora, regolandovi con il vostro forno e facendo la prova dello stecchino a cottura ultimata.
  3. Lasciare raffreddare completamente.
  4. Preparare la glassa al cioccolato: tritare il cioccolato e far fondere a bagnomaria con l'olio di cocco.
  5. Versare la glassa di cioccolato sulla torta, decorare con alcune rondelle di banana e mettere in frigorifero a rassodare .
  6. Servire.
SuggerimentiLa torta è migliore fredda, si conserva bene in frigorifero per 3-4 giorni. Si può servire con aggiunta di panna di cocco. Questa torta è da riservare alle occasioni speciali e da consumare con moderazione se si vuole perdere peso.
Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa di Armonia Paleo

Con questa ricetta delle Isole Samoa partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario Mondiale, ospitato in questa tappa da Marta del blog Viaggiare è come mangiare

Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa di Armonia Paleo

Keke Fa'i - Torta di Banane e Cocco delle Isole Samoa di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

giovedì 16 ottobre 2014

Gnocchi di Patate Americane con Ragù di Verza e Pancetta

Gli gnocchi sono un piatto tradizionale della cucina italiana con origini antichissime, sono numerose le ricette in ogni regione sia per gli ingredienti sia per il formato. Dopo il successo degli Gnocchi di Zucca, mi stuzzicava l'idea di cimentarmi nella ricetta degli Gnocchi di Patate Americane, la mia determinazione è stata premiata, sono riuscita ad ottenere un buon impasto senza cereali e senza uova, in questo modo la ricetta è valida anche per chi ha intolleranze o allergie alle uova. Vediamo quindi come preparare questo piatto speciale che ho condito con un saporito ragù di pancetta e cavolo verza.
Gnocchi di Patate Americane con Ragù di Verza e Pancetta di Armonia Paleo
Gnocchi di Patate Americane con Ragù di Verza e Pancetta

Ingredienti per 2-3 porzioni
  • 500 gr di purè di patate dolci americane (ottenuto da 600 gr di patate dolci americane)
  • 50 gr di arrowroot 
  • 1 cucchiaino di sale rosa dell'Himalaya
  • 4 cucchiai di acqua di cottura
Per il Ragù di Verza e Pancetta
Procedimento
  1. Preparazione degli gnocchi: Pelare le patate americane e tagliare a grossi pezzi, cuocere a vapore per 30 minuti. Conservare l'acqua di cottura. Con un passapatate passare le patate americane ancora calde per ottenere il purè.
  2. Mettere il purè di patate americane in una terrina, unire l'arrowroot, i 4 cucchiai di acqua di cottura tenuta da parte, insaporire con il sale e impastare.
  3. Prelevare una parte di impasto e formare un rotolo, tagliare il rotolo in pezzetti di 2-3 cm, appoggiare gli gnocchi sul retro di una grattugia e premere con il pollice formando un incavo. Terminare l'impasto formando gli gnocchi con lo stesso procedimento.
  4. Lessare gli gnocchi di patate americane in acqua bollente, gli gnocchi saranno cotti quando affiorano in superficie. Rimuovere gli gnocchi con un mestolo forato e versarli nella padella con il ragù di verza e pancetta.
  5. Preparazione del ragù: Lavare le foglie di cavolo verza, eliminare la costa centrale più dura e tritare le foglie. In una padella far dorare la pancetta tagliata a dadini con la cipolla tritata. Unire la verza e l'acqua, insaporire con sale e cuocere a tegame coperto a fuoco basso per circa 15 minuti mescolando ogni tanto.
  6. Versare gli gnocchi lessati nella padella con il ragù di verza e pancetta e mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno.
  7. Distribuire nei piatti e servire.
Suggerimenti: Potrebbe essere necessaria una quantità superiore di arrowroot, dipende dall'umidità contenuta nelle patate americane, l'impasto dovrà risultare morbido e modellabile ma non appiccicoso. Gli gnocchi si possono preparare con 1 giorno di anticipo e conservare in frigorifero disponendoli, ben distanziati tra loro, sopra un vassoio foderato con carta da forno e avvolto in un sacchetto per alimenti.
Stagionalità: La stagione delle patate americane va da metà agosto a dicembre.
InfoL'arrowroot è un tipo di fecola che si ricava dalle radici della Maranta, è un amido molto digeribile, dal sapore neutro e senza glutine. 
Le patate americane (Ipomoea batatas) chiamate anche patate dolci, sono tuberi appartenenti alla famiglia delle Convolvulacee. Sono dense di nutrienti, tuttavia hanno un alto indice glicemico e dovrebbero essere limitate se si vuole perdere peso, mentre sono adatte per chi ha già raggiunto il peso desiderato e indicate per la ricarica di chi segue allenamenti intensi. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento.
Note: C'è una grande differenza tra le patate bianche e le patate dolci americane, le patate bianche fanno parte delle solanacee con un alto contenuto di antinutrienti, lectine e glicoalcaloidi  che possono aumentare la permeabilità intestinale (leaky gut) e sono da evitare per chi soffre di una malattia autoimmune, inoltre hanno un indice glicemico maggiore delle patate americane.
Le patate americane (Ipomoea batatas) appartengono alla famiglia delle Convolvulacee, hanno una quantità inferiore di antinutrienti rispetto alle patate bianche, un indice glicemico più basso e una quantità inferiore di amidi, perciò sono una scelta più sana delle patate bianche
Gnocchi di Patate Americane con Ragù di Verza e Pancetta di Armonia Paleo


Gnocchi di Patate Americane con Ragù di Verza e Pancetta di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

martedì 14 ottobre 2014

"Cous Cous" di Cavolfiore al Pollo

Piatto nazionale della gastronomia marocchina, il cous cous è un cibo di strada venduto nelle botteghe dei suk o dai venditori ambulanti nei banchetti delle piazze con ricette diverse da una regione all'altra del paese. Il cous cous è una specialità che si può trovare in tutte le cucine del Maghreb, terra dei berberi, il popolo indigeno del Nord Africa. Nei paesi del Maghreb (Tunisia, Algeria e Marocco) si usa consumare il cous cous nel pasto serale, come da un'antica tradizione dei popoli nomadi che, dopo aver girato tutto il giorno, si accampavano per la notte riunendosi tutti intorno a un grande piatto centrale utilizzando le mani per mangiare.
L'accampamento è pronto e il fuoco è acceso, possiamo iniziare a preparare una versione Paleo del "Cous Cous" con il cavolfiore unendo pollo e verdure per ottenere un piatto unico, speziato e nutriente.
"Cous Cous" di Cavolfiore al Pollo di Armonia Paleo
 "Cous Cous" di Cavolfiore al Pollo 

Ingredienti per 2 porzioni
Procedimento
  1. Preparare il "cous cous" di cavolfiorelavare e asciugare le cime di cavolfiore, versare le cime (crude) in un robot da cucina, attivare le lame e tritare fino ad ottenere la dimensione di chicchi di riso. Cuocere il cavolfiore tritato con 2 cucchiai di olio di cocco, insaporire con sale rosa dell'Himalaya, chiudere con un coperchio, e cuocere, senza aggiungere acqua, per circa 10 minuti mescolando ogni tanto. 
  2. Tagliare il petto di pollo a pezzetti di circa 3 cm.
  3. In una ciotola mescolare l'acqua con i semi di cumino, la noce moscata grattugiata, la curcuma e lo zenzero in polvere.
  4. Lavare le verdure, pelare le carote e la rapa, togliere le estremità alle zucchine, tagliare tutte le verdure a pezzi di 2-3 cm.
  5. In una padella far imbiondire la cipolla con il restante olio di cocco, poi aggiungere i pezzetti di pollo e far dorare per circa 3 minuti. Unire il resto delle verdure e l'acqua aromatizzata con le spezie, insaporire con sale e pepe e continuare la cottura per 15 minuti.
  6. Distribuire il "Cous Cous" di Cavolfiore sui piatti, adagiare sulla parte superiore il pollo e le verdure.
  7. Servire.
Suggerimenti: Per un pasto in stile magrebino, servire il "Cous Cous" di Cavolfiore con infuso alla menta.
Per acquistare un buon cavolfiore, sicuro segno di freschezza sono le foglie croccanti e dure da spezzare, le cime compatte e serrate e l'assenza di macchie scure. Si conserva non oltre i 5 giorni in frigorifero. 
Info: Il cavolfiore appartiene alla famiglia delle crucifere (o brassicacee) conosciuto per le preziose proprietà nutrizionali, depurativo e antiossidante, in grado di contrastare l'azione degenerativa dei radicali liberi, contiene vitamina C e K, oltre ad un alto contenuto di sali minerali quali potassio, calcio, fosforo e magnesio.
"Cous Cous" di Cavolfiore al Pollo di Armonia Paleo

"Cous Cous" di Cavolfiore al Pollo di Armonia Paleo
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita.
Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook